Quanta acqua dovrebbe bere un corridore moderato?

Se stai correndo o correndo a un ritmo moderato, l’acqua potabile durante l’esercizio è importante per prevenire la disidratazione e migliorare la tua condizione post-esercizio. Quando si esegue, si perde acqua attraverso la respirazione e la sudorazione. La lieve disidratazione può solo influire sulla capacità di completare l’esercizio fisico o eseguire in modo competitivo. Bere troppo acqua può anche essere pericoloso, il che rende importante conoscere la giusta quantità.

Vantaggi dell’acqua

L’acqua potabile equilibra i liquidi del corpo e aiuta il tuo cuore a trasportare sostanze nutrienti essenziali, prodotti di scarto e ossigeno attraverso le cellule del sangue, secondo Len Kravitz, Ph.D, coordinatore di scienze dell’esercitazione presso l’Università del New Mexico. La prevenzione della disidratazione da parte dell’acqua di consumo può far sì che i corridori si sentano più attenti e ti aiutino a esercitarsi per più tempo, secondo Cathleen Murakami, autore di “Morning Pilates Workouts”.

Quanto ti serve

Come corridore, è importante non misurare la quantità di acqua che bevete per quanto ti sudate, in quanto ciò può portare a bassi livelli di sodio. Ascolta il tuo corpo e bevi acqua quando hai sete. Tuttavia, è possibile notare che si è assetati quando si verifica la disidratazione. Come guida, aumentare l’assunzione di acqua quando si esegue a temperature calde e puntare a bere 6-12 once di acqua ogni 15-20 minuti durante una corsa moderatamente pianificata. L’American Dietetic Association raccomanda agli atleti di mantenere la loro presa medica prima, durante e dopo una corsa. Bere circa 16 di acqua due ore prima della tua corsa e circa 8 a 16 once 15 minuti prima.

Segni di disidratazione

I sintomi della disidratazione non sono sempre visibili durante una corsa moderatamente percorsa. I sintomi comuni sono bocca secca, sete e mal di testa. La disidratazione può anche farti sentire stanchi durante l’esercizio. Una grave disidratazione può verificarsi rapidamente durante la corsa – in particolare nei periodi caldi – e può portare a vertigini, convulsioni e vomito. Alcuni errori di disidratazione per esaurimento durante l’esercizio fisico, che possono esacerbare i sintomi della disidratazione.

Avvelenamento da acqua

Anche se è difficile bere troppa acqua, è possibile. Può portare alla bocca dell’acqua, nota anche come iponatria dilatativa. Si verifica quando si beve così tanta acqua che scala il sodio nel sangue a livelli pericolosamente bassi. I sintomi comuni includono nausea, mal di testa, affaticamento – o crampi di irrequietezza e in casi estremi confusioni e morte, secondo Medline Plus. Oltre ai corridori a lunga distanza che eseguono in una maratona o nello sport di resistenza, la maggior parte delle persone non è in grado di sovradoscare l’acqua.